sabato 24 ottobre 2015

Aggiornamento server Windows 92.60.66.130

Nella giornata di domenica 25/10/2015 verranno effettuati importanti aggiornamenti del nodo di hosting shared Windows 92.60.66.130

Le operazioni inizieranno nella serata di sabato 24 ottobre, e si protrarranno fino a conclusione dell'attività.

Dato il tipo di attività prevista, potranno verificarsi varie interruzioni del servizio, anche di durata importante.

Il servizio verrà ripreso nel minor tempo possibile.

lunedì 24 agosto 2015

Aggiornamento pannello di controllo e fermo servizi

Nel corso della prossima notte procederemo ad un aggiornamento sistemi del nostro pannello di controllo principale ( panel.newmedialabs.it )

Le operazioni inizieranno dopo la mezzanotte del 24.08.2015 e si protrarranno prevedibilmente per circa un'ora.

Durante le operazioni di aggiornamento non sarà possibile effettuare nessuna operazione (gestione domini e servizi correlati, rinnovo, registrazione e trasferimento domini ecc.) né da interfaccia web né via API.

L'operazione non coinvolgerà i singoli domini o servizi di hosting (che continueranno a funzionare regolarmente).

Per ogni chiarimento o segnalazione: si prega di aprire un ticket di assistenza.


lunedì 10 agosto 2015

Funzione redirect: da oggi è compresa con la registrazione del dominio!

In DomainRegister.it abbiamo introdotto una piccola novità, per meglio soddisfare le esigenze dei nostri utenti: nel canone di registrazione di qualsiasi dominio è adesso disponibile una comoda funzione di redirect che permette, se necessario, di reindirizzare il proprio dominio su un altro URL.

Quindi adesso, attraverso il nostro pannello di controllo, nel pannello di amministrazione di ogni dominio compare il tasto "redirect" che, se necessario, permette di attivare ed impostare questa funzione.



Il redirect realizzato è di tipo "SEO friendly", ovvero non va ad impattare negativamente sul posizionamento dei siti coinvolti.

Come conseguenza di ciò, scompare dal listino il nostro pacchetto hosting "Redirect + email", che permetteva appunto di effettuare il redirect del proprio dominio e, in più, comprendeva 5 caselle email.

Tutti i pacchetti hosting attivi di tipo "redirect + email" sono stati gratuitamente convertiti in pacchetti "Hosting Basic Linux".
Alla scadenza, gli utenti che li avevano attivati solo per disporre della funzione "redirect" non avranno la necessità di rinnovarli, e potranno procedere solo al rinnovo del dominio (che, come già detto, adesso comprende la funzione redirect).


giovedì 18 giugno 2015

Gravi vulnerabilità scoperte in Drupal (SA-CORE-2015-002)

Sono state recentemente annunciate alcune gravi vulnerabilità in Drupal, che possono compromettere la sicurezza di qualsiasi sito sviluppato con questo CMS.

Le versioni di Drupal affette da queste vulnerabilità sono le seguenti:


  • tutte le versioni Drupal 6.x precedenti alla v. 6.36
  • tutte le versioni Drupal 7.x precedenti alla v. 7.38

Come mettere in sicurezza il proprio sito:

  • Se si usa Drupal 6.x, aggiornarlo alla v. 6.36
  • Se si usa Drupal 7.x, aggiornarlo alla v. 7.38

Per maggiori dettagli ed aggiornamenti: https://www.drupal.org/SA-CORE-2015-002

lunedì 1 giugno 2015

Pagamenti con bonifici: alcuni accorgimenti

Uno degli aspetti che ci differenzia dai nostri concorrenti è la completezza, flessibilità e semplicità dei mezzi di pagamento proposti ai nostri clienti.

Infatti su DomainRegister.it, alle tradizionali forme di pagamento on line (carta di credito, Paypal e, più recentemente, Bitcoin) affianchiamo una esclusiva modalità di gestione dei bonifici bancari che li rende molto più semplici e veloci.

Ciò tuttavia ha portato talvolta qualche utente a sopravvalutarne velocità ed efficacia, con conseguenze che talvolta hanno avuto ripercussione anche sulla continuità dei servizi.

E' bene quindi riportare qui alcune avvertenze, utili ogni qual volta si debba effettuare un bonifico:

  • evitate il pagamento con bonifico per rinnovi "last minute"
    Anche se le nuove norme bancarie impongono un giorno di valuta sull'efficacia dei bonifici, in realtà i "tempi tecnici" perché un bonifico venga confermato al destinatario possono essere anche di diversi giorni.
    Inoltre, anche se effettuate la conferma del bonifico on-line utilizzando la nostra apposita ed esclusiva procedura, potrebbe essere comunque necessario un nostro intervento manuale per sbloccare l'ordine... ed anche questo comporta del tempo.
    Quindi: se rinnovate dei servizi con almeno una settimana di anticipo rispetto alla scadenza, potete anche procedere al pagamento con bonifico; viceversa, è preferibile utilizzare la carta di credito o Paypal.
  • indicate chiaramente il numero d'ordine sulla causale del bonifico
    Potete indicare, se credete, anche il nome del dominio, o altre indicazioni a voi utili; per noi, è essenziale che venga riportato il NUMERO dell'ordine.
    La gestione di un bonifico con una causale che non comprenda il numero d'ordine è causa sicuramente di ritardi, e forse anche di possibili errori.
    Indovinate chi sarà a patire le principali conseguenze di questi errori e ritardi?
  • prevedete di utilizzare il bonifico solo per importi superiori ai 20 €
    Per importi minimi, il bonifico è uno strumento di pagamento scomodo e, talvolta, costoso.
    Quindi, sotto i 20 € il nostro sistema neppure vi proporrà il bonifico come possibile opzione di pagamento.
    Se dovete pagare un  servizio di valore inferiore, e volete farlo con bonifico, aggiungete al servizio una ricarica credito di valore tale da raggiungere almeno i 20 €.
    il maggior importo resterà a vostra disposizione, e potrete usarlo in qualsiasi momento e con efficacia immediata per l'acquisto o il rinnovo di qualsiasi servizio.
Dubbi? Suggerimenti?

Inseriteli nei commenti, oppure scrivete a sales@smacloud.it!

giovedì 14 maggio 2015

conclusione operazioni di manutenzione server email shared

Le operazioni di  manutenzione straordinaria, aggiornamento e potenziamento dei server email shared, precedentemente annunciate ed in parte già svolte, si concluderanno nei giorni da venerdì 15 a Domenica 17 maggio.

Durante le operazioni - che verranno svolte in orario notturno - si potranno verificare sporadici ma anche persistenti interruzioni di servizio, che non riguarderanno l'intera infrastruttura ma coinvolgeranno singoli blocchi di indirizzi.

Saranno coinvolti i servizi email dei piani hosting:
Basic Illimitato  
Hosting Pro
Hosting WordPress
Fracto

NON saranno coinvolti i servizi CronusMail e server SMTP dedicati.

Ci scusiamo per gli eventuali disservizi, finalizzati comunque alla produzione di un miglior servizio.

martedì 28 aprile 2015

manutenzione server email shared

Nei giorni dal 1° al 8 maggio è prevista un'operazione di manutenzione straordinaria, aggiornamento e potenziamento dei server email shared.

Durante le operazioni - che verranno svolte in orario notturno - si potranno verificare sporadici ma anche persistenti interruzioni di servizio, che non riguarderanno l'intera infrastruttura ma coinvolgeranno singoli blocchi di indirizzi.

Saranno coinvolti i servizi email dei piani hosting:
Basic Illimitato  
Hosting Pro
Hosting WordPress
Fracto

NON saranno coinvolti i servizi CronusMail e server SMTP dedicati.

Ci scusiamo per gli eventuali disservizi, finalizzati comunque alla produzione di un miglior servizio.

domenica 12 aprile 2015

DomainRegister.it partner del Registro.it per la campagna "Senza un Nome Resta un Sogno"

DomainRegister.it è nella ristretta cerchia di partner qualificati del Registro.it per la campagna "Senza un Nome Resta un Sogno".

La campagna ha lo scopo di dare supporto a tutti i futuri e attuali imprenditori, entusiasti e appassionati che vogliono dare un nome al proprio sogno e organizzare la propria attività digitale, legandolo ad un dominio di tipo .it



Vengono messi a disposizione gratuitamente una serie di strumenti e consigli per supportare nuovi e vecchi utenti dal punto di vista creativo, tecnico e promozionale.

Inoltre, registrandosi è altresì possibile  segnalare gratuitamente il proprio sito, promuovendolo attraverso la community che si creerà attorno a tale progetto; la registrazione permette di accedere anche ad un "digital kit" di supporto.

Se si ha bisogno di qualche idea nella scelta del nome del dominio, c'è un'utile guida: "Dai un nome al tuo sogno - La guida dalla A alla Z per principianti sognatori"; se invece si hanno problemi più complessi, è possibile richiedere gratuitamente la consulenza di alcuni esperti del settore, selezionati dal Registro.it.

Cosa aspetti?
Registra subito il tuo dominio .it con DomainRegister.it, ed approfitta di questa iniziativa per segnalarlo e promuoverlo.
Lo hai già fatto? Segnalacelo commentando questo post!

La campagna è promossa dall’Istituto di Informatica e Telematica CNR, in collaborazione con DomainRegister.it, alcuni altri registrar ufficiali italiani e influencer del panorama digitale italiano.


martedì 31 marzo 2015

PROMO! Trasferimento dominio .it a soli € 4,49!

Perché rinnovare il tuo dominio .it con l'attuale registrar, quando trasferirlo su DomainRegister.it costa meno?


Fino al 30 aprile, il prezzo di trasferimento dei domini .it sarà di soli € 4,49 + IVA (anziché 7,00 + IVA)

Cosa aspetti?

Accedi al nostro pannello di controllo ed ordina subito il trasferimento del tuo dominio .it!

Non sai come fare? leggi la nostra guida "Come trasferire in sicurezza un dominio .it su DomainRegister.it" !

giovedì 19 marzo 2015

Problemi connettività Registry .org

Segnaliamo che sono in corso dei problemi di connettività del registry .org, che rendono impossibile qualsiasi operazione con lo stesso.

Sono quindi al momento impossibili operazioni di registrazione, rinnovo, trasferimento, modifica dati, modifica DNS dei domini .org.

Il problema non coinvolge il normale funzionamento dei domini .org, che rispondono regolarmente, ma solo quelli sui quali sia necessario effettuare qualsiasi operazione.

Non sono state fornite indicazioni sui tempi di ripristino necessari; confidiamo che il problema rientrerà nel corso delle prossime ore.

Eventuali ordini di rinnovo o trasferimento inseriti nel frattempo sul nostro pannello di controllo verranno eseguiti al momento del ripristino della funzionalità.

sabato 24 gennaio 2015

Google Chrome segnalerà i siti http come "non sicuri"?


Google è da tempo leader nella sicurezza Internet, ed inoltre è un membro molto attivo del Certificate Authority / Browser ( CA/B ) Forum (l'organizzazione di "autogoverno" delle norme SSL).
Non è da sottovalutare quindi il loro recente annuncio di far segnalare come "insicuri" i siti HTTP dal browser Chrome, aumentando quindi l'importanza dei certificati SSL.

E' ben noto che i certificati SSL consentono l'uso del protocollo di accesso HTTPS ( Secure HTTP ).
Senza un certificato SSL, i browser creano una connessione di tipo HTTP, che non ha alcun meccanismo di crittografia e autenticazione per proteggere l'utente.
Attualmente, quando un sito utilizza SSL con HTTPS i browser mostrano il noto "lucchetto verde" (con un certificato SSL convenzionale) o la  "green bar" (con un certificato SSL di tipo EV); ma quando si connettono ad un sito che non utilizza alcun certificato SSL, non forniscono alcuna indicazione di una mancanza di sicurezza.
Ed il Security Team di Google Chrome reputa che ciò non sia corretto.

E' stato quindi attivato un piano in più fasi, che segnalerà come "origine non sicura" i siti privi di una certificazione SSL, e avviserà gli utenti.
Tutto ciò, a distanza di pochi mesi dal loro precedente annuncio fa che i siti con SSL avrebbero ottenuto un miglior posizionamento sui motori di ricerca, aumenta la pressione su tutti i webmaster affinché adottino SSL per i propri siti.

La partenza è stata veloce: dopo l'annuncio originale a metà Dicembre, nella prima settimana di gennaio è già partita una fase sperimentale su Chrome; i passi successivi dobbiamo aspettarceli nel corso dei prossimi mesi, perché è evidente che Google intende procedere in questo senso in maniera decisa e "dinamica"; dovrà necessariamente fare i conti con una certa inerzia degli utenti, ma Google ha la capacità di sviluppare pressioni abbastanza sensibili in tal senso, motivando adeguatamente gli utenti affinché si adeguino.

Noi reputiamo importante che aziende leader come Google agiscano in modo da incoraggiare un uso del web più sicuro e "trasparente", e che lo facciano premiando adeguatamente gli utenti che adotteranno tali misure. E si tratta di novità che non ci colgono impreparati, perché da anni operiamo sul mercato dei certificati SSL, dove abbiamo raggiunto livelli di eccellenza soprattutto nei confronti di Enti pubblici; adesso è il momento di mettere la nostra esperienza in questo campo a disposizione anche di altri tipi di utenti.

Seguiremo attentamente gli sviluppi della politica di Google in tale direzione, e presto introdurremo una serie di nuovi servizi ed offerte che permetteranno ai nostri utenti di adeguarsi con semplicità a queste nuove esigenze.

venerdì 16 gennaio 2015

Prossimo un significativo aumento dei canoni di registrazione domini?


Con poche eccezioni (costituite per lo più dai ccTLD europei. .it, .de, .eu, .fr ecc.) il mercato della registrazione domini è legato a filo doppio al dollaro statunitense.

Valuta che, nel corso degli ultimi mesi, ci ha riservato non poche sgradite sorprese:

cambio Euro/dollaro nel corso degli ultimi 12 mesi (fonte: Yahoo Finanza)

Fino adesso abbiamo assorbito questi aumenti, lasciando inalterato il canone di registrazione ai nostri clienti.
Tuttavia, in caso di ulteriori passi avanti del dollaro nei confronti dell'Euro, un adeguamento del listino sarà inevitabile.

Non possiamo quindi che consigliare di procedere al rinnovo dei propri domini prima dell'eventuale adeguamento: e ciò soprattutto a riguardo dei gTLD (.com, .net., .org, .info, .biz), valutando anche l'opportunità di un rinnovo pluriennale.

Ricordiamo infatti che per i gTLD è possibile il rinnovo per più anni (fino ad un massimo di 10).
Ciò permette il rinnovo ad un prezzo più conveniente,(indipendentemente dal contingente aumento del dollaro, il canone di registrazione dei gTLD è in costante aumento da alcuni anni); ma mette al sicuro anche da possibile dimenticanze sulla scadenza, evitando i conseguenti disservizi.

mercoledì 14 gennaio 2015

.net: prossimo aumento dei canoni di registrazione e mantenimento


Verisign ha recentemente annunciato che il 1 febbraio 2015 aumenteranno i costi di registrazione per i domini .net

L'aumento dei costi sarà di $ 0,61 e riguarderà tutte le operazioni (nuove registrazioni, rinnovi e trasferimenti); al cambio corrente, comporterà un aumento del prezzo attuale di circa € 0,52 + IVA

Questo aumento arriva esattamente a un anno di distanza dal precedente ritocco sui prezzi dei domini .net, e conferma la tendenza del Registry all'aumento progressivo e più o meno costante dei prezzi di tutti i gTLD (quindi, non solo .net, ma anche .com, .org, info ecc.).

Ricordiamo che per tutti i gTLD  su DomainRegister.it è possibile effettuare un rinnovo pluriennale, ed è possibile farlo anche anticipatamente rispetto alla scadenza: quindi, rinnovando adesso anticipatamente il proprio dominio per due o più anni (fino ad un massimo di 10), lo si farà al prezzo attuale e si risparmierà il prossimo aumento.